Bob Watts

(Bangor USA, 1923 – 1988)

Fu una figura centrale nel movimento Fluxus. Si laureò in Ingegneria meccanica all’Università di Louisville. Dopo la seconda guerra mondiale si trasferì a New York dove studiò pittura e storia dell’ arte all’università di Columbia.  Fu una delle anime creative della Pop Art. Divenne artista di Leo Castelli e di Cordier Ekstrom agli inizi degli anni sessanta. Ma il suo carattere, sensibile alla filosofia zen, lo portò a staccarsi dall’aggressivo mondo del mercato dell’arte pop e ad avvicinarsi al gruppo Fluxus. Collaborò con George Brecht, Alison Knowles, George Maciunas e con altri artisti del gruppo Fluxus.

opere

cataloghi

personali

1997

BOB WATTS, a cura di C. Morato, Galleria La Giarina, Verona

 

collettive

1991

FLUXARTISTI, a cura di C. Morato, Galleria La Giarina, Verona

1995

FIAT FLUXUS, a cura di C. Morato, Galleria La Giarina, Verona

2012

FLUXUS JUBILEUM a cura di Valerio Dehò, Galleria La Giarina, Verona