Robert Gligorov

Robert Gligorov nasce a Kriva Palanca (Macedonia) nel 1962.
Vive e lavora a Milano.

Sono la totalità della mia anima: Fotografia, musica e fumetti. Tutto mi incuriosisce. (…) Nella mia arte rifletto questa molteplicità.

“I suoi lavori sembrano attraversati da un “appropriazione non convenzionale” e da una manipolazione della cultura elettronica e mass-media. Ma i lavori di Gligorov mostrano di essere influenzati non solo dai diversi media della moderna comunicazione (televisione, pubblicità, cinema..): inevitabilmente cercano di raggiungere il più alto livello di perfezione tecnica: è una sorta di “elogio dell’apparenza”, meraviglioso, sorprendente”.

“Il processo fotografico del computer introduce un corpo colpito dall’esterno come un virus altera la fisionomia e la pelle, esponendo l’epidermide a una modificazione costante. Non c’è cattiveria, violenza, sangue ma lo sconcertante fascino di infinite metamorfosi che rafforzano la fragilità dell’individuo”. (L. Meneghelli)

personali

1999

L’INTERRATO DELL’ACQUA MORTA, La Giarina Arte Contemporanea, Verona

2000

PRIMECRIME, La Giarina Arte Contemporanea, Verona

collettive